,

Al via i “Giovedì gastronomici”, la rassegna ideata e promossa da FIEPET Confesercenti Modena

La rassegna, giunta alla sedicesima edizione, si svolgerà tutti i giovedì, dal 20 ottobre al 24 novembre nei ristoranti di Modena e Provincia

Ventidue ristoranti. Dalla pianura alla montagna, passando per il centro di Modena e le colline: sono loro i protagonisti della nuova edizione dei Giovedì Gastronomici – l’iniziativa di promozione della Ristorazione Modenese ideata da FIEPET (Federazione italiana degli esercenti pubblici e turistici) Confesercenti Modena volta inoltre a valorizzare prodotti tipici e territorio – che avrà luogo tutti i giovedì dal 20 ottobre al 24 novembre nei ristoranti selezionati: a Modena Accademia by Italo, Il Luppolo e L’Uva, Maxela, Osteria Rossi, Vecchia Pirri, 80° Miglio, Osteria Santa Chiara; a Carpi Ristorante L’Incontro, Atipico Risto-Eventi, Nonno Pep; a Mirandola Acetone; a San Prospero Foresteria Cavicchioli; a Nonantola La Nunziadeina, La Piazzetta del Gusto, Osteria di Rubbiara; a Formigine Ristorante Il Calcagnino, Nero Balsamico; a Maranello Ristorante 36; a Spilamberto Antica Trattoria Ponte Guerro; a Vignola Trattoria La Campagnola; a Marano sul Panaro Locanda Marcella; a Lama Mocogno Il Caminetto.

L’iniziativa ritorna con molte riconferme di trattorie, osterie e ristoranti noti, con una solida tradizione enogastronomica e culinaria di qualità alle spalle. Tra questi non mancano alcuni protagonisti su prestigiose guide nazionali e internazionali e diverse “new entry” (mai come quest’anno i Giovedì Gastronomici annoverano importanti nuovi nomi) di grande prestigio che vanno ad affiancarsi ai locali, già protagonisti da diversi anni, della manifestazione.

Ventidue anche i menù proposti a cui se ne aggiungono un paio di altrettanti locali, ideatiper vegetariani e per chi ha intolleranze al glutine, pensati ed elaborati appositamente per l’occasione, in cui tradizione ed estro creativo culinario sono perfettamente combinati assieme.

I piatti. Preparati e realizzati con i prodotti tipici del territorio DOC, DOP e IGP: l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, i Lambruschi di Modena DOC e DOP, il Parmigiano Reggiano DOP, il Prosciutto di Modena DOP, lo Zampone e Cotechino di Modena IGP.
Tra le proposte: tortellini, passatelli, tortelloni e tagliatelle; gnocco fritto e crescentine; zamponi e cotechini, cucinati secondo la tradizione. Ma è pure ampia l’offerta di pietanze ‘ripensate’ come lo zabaione salato su lenticchie saltate, chips di Parmigiano Reggiano DOP 22 mesi e gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP; il raviolo nero ripieno di zucca con crumble di Cotechino Modena IGP e gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop; il mini burger con zampone di Modena IGP, provola verza ed emulsione di senape o i nuggets di Zampone di Modena con maionese all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop. Il vino, che si sposa con tutti questi piatti, è sicuramente il Lambrusco nelle sue diverse declinazioni: Grasparossa, Sorbara, Salamino e Modena. Non mancano i dolci tipici quali zuppa inglese, latte in piedi con salsa di mirtilli dell’Appennino e crostata all’Amarena brusca di Modena con gelato alla vaniglia.

Tutti i ristoranti sono accomunati dall’opportunità di offrire un menu degustazione completo, dall’antipasto al dolce, in molti casi bevande comprese, ad un prezzo speciale per questa rassegna: da 25,00 a 40,00 euro. Per consolidare poi il rapporto con la clientela confermata quest’anno la fidelity card (da richiedere direttamente ai ristoratori aderenti) per premiare gli habitué della rassegna. Ad ogni ristorante visitato si potrà richiedere un timbro. Una volta raccolti il numero di timbri necessari, si potrà richiedere il premio: dalle visite guidate di cantine con degustazione finale, visite guidate con degustazione al MU-SA, Museo della Salumeria di Castelnuovo Rangone, confezioni di Parmigiano Reggiano, confezioni di lambruschi Chiarli, per arrivare alle bottigliette di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena invecchiato almeno12 anni.

“Siamo giunti alla sedicesima edizione dei Giovedì Gastronomici: un evento ormai riconosciuto, atteso, che continua a riscuotere apprezzamenti da tanti estimatori della cucina modenese – sottolinea Catia Fornari Presidente di FIEPET Confesercenti Modena. Un successo costruitosi nel corso degli anni, puntando su tradizione e innovazione mantenendo una proposta di qualità volta ad agevolare una larga fascia di consumatori. Fiepet sosterrà con sempre maggior vigore la tutela della qualità enogastronomica modenese sviluppando e approfondendo la collaborazione con i consorzi che rappresentano le eccellenze del territorio, e con tutti i partner e gli sponsor che avallano la professionalità della ristorazione modenese”.

“Con questa iniziativa vogliamo confermare il nostro impegno e sostegno nei confronti del settore della ristorazione locale e della valorizzazione di prodotti e cucina tipici modenesi – aggiunge Daniele Cavazza, Coordinatore Area Turismo e pubblici esercizi Confesercenti Modena. Il nostro obiettivo consiste anche nel portare nei ristoranti modenesi un pubblico nuovo alla ricerca di sapori genuini, di creatività nella cucina, di qualità nei prodotti. Il tutto a prezzi accessibili vista la varietà delle proposte contenute nei menu dei 22 ristoranti aderenti ai “Giovedì Gastronomici”.

“Particolare importanza avrà quest’anno la promozione social e digital media dell’iniziativa, che avrà una comunicazione molto dinamica con dirette video dai ristoranti e il racconto dei rispettivi territori modenesi attraverso lo storytelling settimanale che valorizzerà al meglio le nostre eccellenze enogastronomiche” – conclude Alessio Bardelli, Consigliere Fiepet Modena che, grazie alla preziosa esperienza di iniziative enogastronomiche, crede fortemente nell’importanza di sapersi innovare con i nuovi mezzi di comunicazione e le nuove tecnologie.

I Giovedì Gastronomici sono promossi da Confesercenti in collaborazione con i principali Consorzi di tutela dei prodotti tipici del territorio modenese, a cui va il particolare ringraziamento dell’Associazione. La loro presenza alla rassegna enogastronomica conferisce ulteriore garanzia di qualità dei prodotti alla base dei piatti proposti. L’iniziativa ha inoltre ricevuto il Patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia e del Comune di Modena oltre che della Camera di Commercio. Sono preziosi sponsor: Caffè Cagliari, Chiarli, Special Formaggi, Gavioli Vini, Musa (Museo della salumeria) e Stefani Group.

Anche in questa occasione è stata realizzata una pratica guida dell’iniziativa: un libretto tascabile con tutti i riferimenti dei ristoranti, la descrizione dei menù offerti e i relativi prezzi. Un utile vademecum in distribuzione gratuita presso tutte le sedi di Confesercenti Modena, i ristoranti e i punti informativi dei maggiori comuni della provincia. La lista dei ristoranti aderenti è inoltre scaricabile dal sito www.giovedigastronomici.it.

 

L’articolo Al via i “Giovedì gastronomici”, la rassegna ideata e promossa da FIEPET Confesercenti Modena proviene da Confesercenti Nazionale.

Tag
Condividi