Confesercenti Campania, “Made in Naples” a sostegno della Fondazione Santobono-Pausillipon e della moda partenopea

Serata di beneficenza a Posillipo, il Presidente Schiavo: “Fieri del contributo al reparto di oncologia pediatrica. Dobbiamo internazionalizzare i brand napoletani conquistando nuovi mercati”, Tra gli ospiti Fatima Trotta, Ciro Giustiniani, Giuseppe Gambi e Canè

Grande successo della serata “Eccellenze Moda Made in Naples”, organizzata da Confesercenti Campania a Posillipo, nell’incantevole location di Villa Diamante. Erano rappresentate e presenti circa 500 aziende del territorio.
L’evento, brillantemente condotto da Barbara Petrillo, aveva una doppia finalità: una raccolta fondi in favore della Fondazione Santobono-Pausillipon e l’internazionalizzazione del brand Napoli nel mondo della moda, attraverso una sinergia Confesercenti-Simest con Regione Campania e Comune di Napoli.

«Siamo molto felici per la riuscita della manifestazione – ha commentato Vincenzo Schiavo, presidente Confesercenti Campania e vicepresidente nazionale di Confesercenti – che aveva il doppio obiettivo di sostenere la Fondazione “Santobono-Pausillipon” e le aziende di moda di Napoli e della Campania. In un momento di grande difficoltà economica, nonostante siano strozzate dal caro energia, le imprese campane del settore hanno voluto sostenere la Fondazione diretta magistralmente dalla presidente Ziccardi. Abbiamo raccolto, e ne siamo orgogliosi, un contributo per l’apertura di un nuovo reparto di oncologia pediatrica e per sostenere la ricerca. Abbiamo inoltre messo in evidenza alcuni dei tanti brand napoletani che Confesercenti, con l’aiuto delle istituzioni e con il supporto di Simest, ha intenzione di portare in giro per il mondo. Con la Simest e con la Regione Campania, infatti, si sta ragionando sull’apertura di una piattaforma economica che consenta loro di “aprirsi” ai mercati esteri, con partecipazioni a fiere e confronti commerciali. I Paesi esteri apprezzano la bellezza, l’eleganza e la bravura dei nostri artigiani che danno vita a prodotti unici. C’è tuttavia bisogno di avere le infrastrutture adatte che possano accompagnare i nostri brand nelle nuove economie. Confesercenti vuole assolvere a questo compito, grazie ai rapporti con le ambasciate e con le camere di commercio estere contiamo di conquistare nuovi mercati. Ringrazio – conclude – infine tutti i brand che hanno partecipato alla serata con sensibilità, tutti gli artisti, tra cui Trotta, Gambi, Giustiniani e Petrillo e le Istituzioni presenti”

Presenti infatti, alla serata, oltre al presidente Vincenzo Schiavo, Felice Casucci, assessore al turismo Regione Campania , Teresa Armato, assessore alle attività produttive del Comune di Napoli, Carlo De Simone, responsabile indirect channels Simest, Anna Maria Ziccardi, presidente fondazione Santobono-Pausilipon, Flavia Matrisciano, direttrice fondazione Santobono-Pausilipon, gli artisti Ciro Giustiniani, Fatima Trotta, Giuseppe Gambi e Davide Marotta e l’ex campione del Napoli Jarbas Faustinho Canè. In passerella, tre le altre, le creazioni di Ilaria Vitagliano (costumi) e Andrea Cardone (borse). Tra le modelle protagoniste della sfilata, con un vistoso pancione, anche l’ex “Madre Natura” a “Ciao Darwin” su Canale 5 Cicelys Zelies.

L’articolo Confesercenti Campania, “Made in Naples” a sostegno della Fondazione Santobono-Pausillipon e della moda partenopea proviene da Confesercenti Nazionale.

Tag
Condividi